SCUOLA PRIMARIA "SAN GIOVANNI BOSCO" 

NOTIZIE STORICHE

L’edificio scolastico "San Giovanni Bosco", inaugurato nel 1927 è situato nella Piazza del Redentore.

 Nel corso dei diversi periodi storici ha assunto varie denominazioni: "Principessa Maria Josè", "Rosa Maltoni Mussolini" e nel 1961 ha preso l’attuale intitolazione.


Oggi esso accoglie la Scuola dell'Infanzia "Don Bosco" e la Scuola Primaria "San Giovanni Bosco". La Piazza Redentore prende il nome dalla presenza dell’Istituto Salesiano Redentore, sede di un’attrezzata scuola di Arti e Mestieri, fondata dal Canonico Bux, e dall’omonima Chiesa inaugurata nel 1934, divenuta parrocchia nel 1941. Nella piazza sono presenti palazzi edificati dal 1910 in poi, sorti successivamente alla costruzione della manifattura dei tabacchi, attualmente "mercato rionale." Nel centro della piazza è presente un isolotto pedonale. Tale piazza si configura come snodo stradale fra via Crisanzio e via Martiri d’Otranto. I punti d’incontro sono il sagrato della Chiesa e la piazzetta della scuola dove si affollano adulti e bambini all’inizio e alla fine delle funzioni religiose e delle attività didattiche. La sera la piazza diventa luogo di aggregazione per i giovani del quartiere.Sullo stesso piano, ma su un'altra ala, sono dislocate la mensa e la palestra.

  

 Aspettative dell'utenza
La piazza Redentore nella prospettiva "virtuale". I bambini che frequentano la scuola "San Giovanni Bosco", avvertono l’esigenza di riappropriarsi della piazza come spazio funzionale ai loro bisogni. "Con una bacchetta magica farei scrivere delle leggi che dicono che durante le feste non ci deve essere traffico, per offrire tutto lo spazio ai bambini che lì potrebbero giocare tranquillamente." "Mi piacerebbe che la piazzetta avesse una forma circolare, delle aiuole ricche di fiori, una fontana con uno zampillo illuminato, delle panchine in legno dove le mamme o gli anziani possano sedersi a chiacchierare…" Nella zona non sono presenti strutture sportive ma un centro religioso presso la Parrocchia del Redentore: l'Oratorio dei Padri Salesiani.

  

 Struttura dell'edificio scolastico
Al piano terra sono dislocate la Scuola dell'Infanzia "Don Bosco", la Direzione, gli uffici di Segreteria, la Mensa e la palestra particolarmente spaziosa e ben curata. Il primo piano, a cui si accede attraverso due rampe di scale, è utilizzato dalle prime, seconde e terze classi della Scuola Primaria. Il secondo piano, dove si accede da un'unica rampa, viene utilizzato dalle classi quarte e quinte. Le aule sono molto ampie e luminose. Ciascun piano è dotato di un'aula multimediale dove sono a disposizione dei ragazzi un numero di computer idonei allo svolgimento delle attività di informatica , oltre che stampanti, scanner e connessione ad Internet tramite ADSL. Vi sono, inoltre, vari laboratori (per i diversamente abili, musicale, scientifico e d'Inglese...) un'aula per l'intercultura e alcuni spazi più piccoli per lo svolgimento delle attività di recupero. Le aule sono luminose e dotate di arredi recenti e idonei. La parte destinata alla Scuola dell'Infanzia è attrezzata adeguatamente con giochi. All'interno dell'edificio c'è un grande cortile utilizzato da entrambi gli ordini di scuola per manifestazioni all'aperto. Organizzazione A livello didattico - educativo la scuola ruota in base ai principi fondamentali del P.O.F. il quale esplicita un percorso che concilia le risorse professionali dei docenti con i bisogni educativi dei bambini. La scuola è organizzata a tempo modulare; le classi operano in orizzontale (tre insegnanti su due classi parallele); nelle prime tre classi si attua il modulo prevalente, nelle quarte e quinte il modulo paritario. Nella nostra scuola ci sforziamo di formulare e realizzare proposte didattiche di ampio respiro, coerenti con i bisogni dei nostri allievi. Sopperendo con buona volontà, creatività ed intelligenza pratica alla mancanza di alcune risorse territoriali, cerchiamo di rendere le attività didattiche stimolanti e motivanti per i bambini, affinché vivano il tempo della scuola con la gioia e l'entusiasmo indispensabili per la loro crescita cognitiva, sociale, umana.